Esercizio per evocare la serenità

Scritto da il apr 22, 2014 in Esercizi | 0 commenti

Esercizio per evocare la serenità

Qualsiasi problema noi abbiamo, qualsiasi decisione dobbiamo prendere, qualsiasi scelta o azione sia da intraprendere, la prima cosa da fare è di assicurarci di essere in uno stato di tranquillità emozionale. Tensioni, paure, nervosismi, rabbia, fanno sì che noi agiamo contro qualcuno o contro qualcosa e non per noi.

I problemi non scappano, ci aspetteranno, ma intanto noi possiamo prepararci a gestirli.

Vi scrivo oggi un esercizio utile per evocare la serenità. Si può fare in un qualsiasi posto tranquillo, all’aperto o in casa, con una musica rilassante o con il canto degli uccellini.

Assumete un atteggiamento fisico rilassato, cercando di lasciar andare ogni tensione muscolare. Visualizzando il percorso del vostro respiro, respirate lentamente e ritmicamente.

Con l’inspirazione individuate le zone di tensione, con l’espirazione scioglietele; se qualche rigidità rimane, accettatela.

Ora esprimete la serenità con un sorriso; immaginatevi mentre lo fate; riflettete sulla sensazione di serenità, sul suo valore e sulla sua utilità. Desideratela. Ripetete dentro di voi la parola, fatela crescere e percepitela come energia che si diffonde in tutto il vostro corpo, lasciatevi andare e apprezzatela. Godetevi questa emozione.

Immaginate un luogo di totale pace, come ad esempio un limpido lago di montagna, e visualizzatevi nel gesto di portarlo nella vostra mente. La sua calma energia di serenità è espansiva e si diffonde dentro di voi e tutto intorno a voi.

Con questa emozione dentro di voi, immaginate ora di rimanere perfettamente calmi nella circostanza che di solito tende ad agitarvi. Vedetevi e sentitevi calmi e sereni nel gestire quella situazione. Immaginatevi sorridenti nell’atto di risolvere ogni problematica, in totale armonia e per il bene di tutti.

Quando lo desiderate, lasciate questo vostro luogo interiore, ma prima di riprendere contatto con il vostro respiro e la realtà esteriore, proponetevi di rimanere sereni tutta la giornata, qualunque cosa accada, di essere un esempio di serenità e di irradiarla intorno a voi.

Questo esercizio è utile per contrastare un’emozione disturbante ma affinchè si consolidi, vi consiglio di farlo più volte; l’ideale per andare a modificare il piano mentale è di farlo ogni giorno per ventun giorni. Più precise saranno le immagine che riuscirete a evocare (con colori, suoni, profumi, persone) e più riuscirete a modificare la vostra realtà. Inoltre, dopo averlo fatto più volte, sarà molto facile giungere ad uno stato di serenita; basterà evocarlo con il pensiero e tutto il processo si metterà in moto.

Se vi fa piacere, condividete qui le vostre esperienze. Un abbraccio virtuale :) Luisa

 

Liberamente tratto da testi e insegnamenti di: Marco Ferrini e Roberto Assaggioli

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *